IL TEATRO DELLE EMOZIONI

I PICCOLI PIACERI DELLA VITA DI LIBER THEATRUM A OSPEDALETTI

“Una carezza per l’anima” ecco uno dei commenti più appropriati del pubblico per commentare la bellissima e delicata serata con “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, reading di parole e musica con cui LIBER theatrum è andato in scena la scorsa settimana ai Giardini Hanbury di Ventimiglia. 

Delicatezza nei testi e nell’accuratezza della messa in scena che caratterizzerà anche il prossimo spettacolo teatrale del gruppo ventimigliese, in programma LUNEDI’ 23 Agosto alle ore 21.30 all’Auditorium Comunale in Corso Regina margherita di Ospedaletti a ingresso libero e gratuito, nel rispetto della normativa antiCovid e inserito nel calendario degli eventi estivi della bella cittadina dell’estremo Ponente ligure, quando verrà proposto “I PICCOLI PIACERI DELLA VITA” con la regia di Diego Marangon. Una nuova data nell’estate di LIBER theatrum, grazie alla sinergia con PRIMAQUINTA dell’attore e regista siciliano Aldo Rapè e al costante  sostegno di COOP Liguria.

Il lavoro teatrale è liberamente ispirato al libro ‘La prima sorsata di birra e altri piaceri della vita’ – dello scrittore francese Philippe DELERM – pubblicato in Francia nel 1997 e l’anno successivo anche in Italia, dopo un inaspettato e sorprendente successo (più di 300.000 copie vendute in breve tempo e un vero e proprio caso editoriale).

Come il libro, anche lo spettacolo è un vero e proprio ‘gioiello’ di leggerezza e delicatezza e saprà certamente e nuovamente sorprendere e affascinare il pubblico, accolto in una ambientazione unica, protetta e molto accogliente.

Sarà l’occasione per incontrare, scoprire e ascoltare le finezze delle cose essenziali, genuine, naturali di tutti i giorni, alcune purtroppo ormai quasi dimenticate o poco frequentate, che fretta e stress troppo spesso travolgono fino all’indifferenza.

Una riscoperta ancora più apprezzata e sorprendente in questo momento storico e sociale in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, ci siamo visti sfilare dalle mani, ma al tempo stesso riscoprire valore e importanza, di tante, belle e mai abbastanza apprezzate abitudini quotidiane. 

Condividendo buona parte dei ricordi dell’autore francese, verranno proposti in maniera semplice e immediata sapori, odori, rumori, torpori, languori, stupori, emozioni che corrispondono a tante piccole dolcezze del vivere quotidiano. Istanti preziosi che rendono unica la vita e che giustificano il viverla in maniera piena e vera. Momenti colti nella loro immediatezza e assaporati in tranquillità, in grado di creare un’atmosfera incantevole, afferrando “al volo” sensazioni squisite e fuggevoli.

Il tutto grazie ad una prosa precisa e minuziosa, mai però leziosa: piccoli tocchi impressionistici, fresche pennellate di colore che ci ricordano un mondo quasi scomparso, riportandoci a ritmi pacati e a ritualità del quotidiano ormai dimenticato.

Con atteggiamento contemplativo e un pizzico di nostalgia lo spettatore si troverà protagonista del silenzio attorno e dentro di sé per ascoltare gli echi che “i piccoli piaceri della vita” risveglieranno anche nel suo animo. Fotografie, immagini, istantanee in cui trovare e scoprire, nascosta, l’illusione momentanea di poter fermare il tempo o quantomeno deviarne per qualche istante il corso. Piccole, infinitesime, gocce di felicità, superbamente evocate che tutti noi, auspicabilmente, almeno una volta nella vita abbiamo gustato, che ci hanno incantato e che ci mancano sempre più.

INFO: cell. 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com

Ufficio Turismo IAT 0184 6822363 – turismo.iat@comune.ospedaletti.im.it – www.comune.ospedaletti.im.it 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...