IL TEATRO DELLE EMOZIONI

Archivio dell'autore

“E QUINDI USCIMMO FINALMENTE A RIVEDERE LE STELLE”

“HanburycheSPETTACOLO!”21 Teatro in movimento e Concerti d’estate. Festival di arti varie, giunto quest’anno alla sua settima edizione,  continua con LIBER theatrum,  uno spettacolo-reading di parole e musica con il gruppo “Baci & Abbracci” in programma Giovedì 12 Agosto alle ore 21.30 nella sempre suggestiva ambientazione dei Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia. Intrigante il titolo scelto dal regista Diego Marangon: “E QUINDI USCIMMO FINALMENTE A RIVEDERE LE STELLE” che, prendendo spunto dall’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, in realtà vuole trasportare lo spettatore nel mondo letterario, quello dei “libri del cuore” a cui sono più affezionati gli interpreti in scena.

LOCANDINA STELLE

Come in passato saranno ricreate atmosfere indimenticabili e coinvolgenti, grazie anche all’accompagnamento musicale dal vivo del piano di Angelica Murante e il violoncello di Giulio Cozzari.  

  Si rammenta la possibilità di pagare l’entrata per lo spettacolo, all’ingresso dei Giardini, solo in contanti: € 12,00 intero, € 10,00 ridotto per minori da 6 a 14 anni e soci COOP. Gratuito per minori di anni sei. Prenotazione obbligatoria. INFO: cell. 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com


L’ALBUM BERGER Giardini Hanbury

E’ previsto per sabato 31 luglio alle ore 18.00 il secondo degli appuntamenti per “HanburycheSPETTACOLO!”21 – teatro in movimento e concerti d’estate, il Festival di arti varie organizzato dall’Associazione Culturale LIBER theatrum, quest’anno in sinergia con PRIMAQUINTA di Aldo Rapè, giunto alla sua settima edizione e ospitato nella splendida cornice dei Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia, praticamente al confine con la vicina Francia.

In calendario un prestigioso incontro d’autore: la presentazione del volume “L’Album Berger. Una raccolta di fotografie in onore di Thomas Hanbury” (l’omaggio dei botanici per il 75° genetliaco) a cura della Dott.ssa Francesca De Cupis e della Dott.ssa  Daniela Gandolfi. A moderare l’evento il Professor Mauro Mariotti, dell’Università degli Studi di Genova e Direttore dei Giardini Hanbury.

L’happening culturale, a ingresso gratuito con richiesta di prenotazione e seguito da un aperitivo, è organizzato in sinergia dall’Università degli Studi Genova, dai Giardini Botanici Hanbury, dall’Istituto Internazionale Studi Liguri e dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Genova e la Provincia di La Spezia oltre che di Imperia e Savona. A corredare il tutto anche ritratti parlanti dell’epoca, grazie agli interventi di alcune voci recitanti di LIBER theatrum.

Il volume, ideato e pubblicato dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri, è una interessante opera che illustra e contiene oltre 100 ritratti fotografici di eccellenza della Scienza dell’epoca compresa tra fine XIX e inizio XX secolo, oltre ad alcuni accurati articoli di approfondimento di carattere storico, artistico e scientifico, fondamentali per comprendere al meglio l’atmosfera di quel periodo.

“HanburycheSPETTACOLO!”21 proseguirà venerdì 6 agosto alle 21.30 con il concerto dei Blue Moon per una “serata di luna blu” a inondare i giardini di note particolari suonate da Bruno Benini all’armonica, Riccardo Malan chitarra solista, Domenico Roselli chitarra, Francesco De Marte al basso e Ivano Bartolomai alla batteria.

Giovedì 12 agosto alle 21.30, a ricreare come in passato atmosfere indimenticabili e coinvolgenti, primo appuntamento teatrale con lo spettacolo-reading di parole e musica “E quindi uscimmo a riveder le stelle” portato in scena da LIBER theatrum con il gruppo “Baci & Abbracci” e l’accompagnamento di Angelica Murante al piano e Giulio Cozzari al violoncello.

Infine Sabato 4 settembre sempre alle 21.30 chiusura con la replica dello spettacolo di Liber Theatrum “Original” “Coviddi tuttu l’annu” che ha esordito con grande successo Sabato 17 luglio a Perinaldo. Entrambi gli appuntamenti teatrali con la consueta regia di Diego Marangon.

Da non dimenticare, inoltre, anche la suggestiva iniziativa de “I Giardini Hanbury all’imbrunire”nelle serate di Mercoledì 4 – 11 – 18 – 25 AGOSTO 2021 alle ore 18.00 con l’appuntamento in biglietteria per gli
APERITIVI ALL’IMBRUNIRE – preceduti da una piccola escursione guidata nel Giardino.

Una eccezionale visita guidata tra i sentieri dei Giardino nella luce morbida di fine pomeriggio che terminerà con un aperitivo in riva al mare. Coloro che desidereranno approfondire le loro conoscenze sui fondali marini, i fossili di Capo Mortola, il problema della plastica in mare e i progetti di conservazione in mare e a terra che coinvolgono i Giardini Hanbury, troveranno una persona competente che illustrerà questi argomenti e un monitor che trasmetterà immagini dedicate ai temi trattati.

INFO E PRENOTAZIONI: tel. 0184 229507 – email: info@cooperativa-omnia.com
SOLO CON PRENOTAZIONE – richiesto un numero minimo di partecipanti – EURO 20

Oltre alla consueta ospitalità offerta dall’Università degli Studi di Genova e al naturale supporto logistico dei Giardini Hanbury, anche quest’anno a “HanburycheSPETTACOLO!”21 è stato garantito il patrocinio del Comune di Ventimiglia e il consueto e costante sostegno di Coop Liguria. Confermato anche il supporto specifico come partner mediatico di Radio Nizza (la radio ufficiale della Camera di Commercio italiana a Nizza, dedicata in particolare a tutti gli italiani che vivono e si trovano per turismo in Costa Azzurra). La grande novità di questa nuova edizione è invece la sinergia, a livello organizzativo, con PRIMAQUINTA, la realtà artistica teatrale siciliana che fa capo all’attore e regista Aldo Rapè, con cui LIBER theatrum da qualche anno collabora e produce spettacoli teatrali ed eventi vari.

INFO: cell. 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com


Non eravate fra il pubblico di Perinaldo? Non c’è problema: abbiamo appena ricominciato!

Non poteva cominciare nel migliore dei modi la piccola tournèe estiva 2021 di LIBER theatrum.

Dopo un anno di lontananza, il ritorno sulle scene di Sabato 17 Luglio a Perinaldo, con “COVIDDI TUTTU L’ANNU” – coprodotto da PRIMAQUINTA di Aldo Rapè – si è concretizzato in una serata perfetta, che sarà replicata Sabato 4 Settembre ai Giardini Hanbury di Ventimiglia.

Pur nel rispetto delle disposizioni sanitarie anti Covid, pubblico numerosissimo per una serata da “tutto esaurito” e gruppo teatrale emozionato per la messa in scena di uno spettacolo che è stato assai apprezzato e di cui, soprattutto, è stata colta pienamente l’anima e lo spirito. Sorrisi, battute, freddure, risate, divertimento e apparente leggerezza, in realtà mescolate con la realtà drammatica e triste di questi ultimi tragici mesi che hanno messo a così dura prova tutti noi, sia dal punto di vista economico che emotivo. Esemplificativo uno dei tanti commenti positivi ricevuti dal pubblico: “divertente, vero e toccante…”

Provocazioni, spunti dissacranti, ma soprattutto spinta e sollecitazione a riflettere sulle tante, troppe contraddizioni e incongruenze che così tanto stanno segnando la comunità sociale. Lente di ingrandimento, quindi, sulle innumerevoli decisioni, quasi indecifrabili e sulle tante disposizioni, talora apparentemente assurde, difficilmente catalogabili e in alcuni casi quasi incomprensibili, sia a livello sanitario che governativo, ma anche nella risposta della comunità e dei cittadini, certo stanchi e sfiduciati per la situazione in essere. 

Un lavoro teatrale accurato e curatissimo anche nei particolari che già dal titolo, originale e sorprendente, quasi mistificatorio e fuorviante, dedicato al delicato momento storico che tutti noi stiamo vivendo, invita a “riprenderci in mano la vita” e a non comportarci da semplici sudditi di Medievale memoria, per cercare innanzitutto di smitizzare e sdrammatizzare, se possibile o almeno in parte, la pandemia che ci ha colpiti.

Uno spettacolo divertente e scoppiettante, in alcuni momenti imprevedibile, sorprendente e inatteso che, al di là dell’argomento scelto anche con risvolti tragici e tristi nelle sue reali vicende e conseguenze, rappresenta il primo di una trilogia “in divenire” pronta già ad andare in scena con altre due ulteriori produzioni nel prossimo Autunno e avente per oggetto proprio la situazione sociale e sanitaria in cui anche l’Italia ha dovuto far fronte da più di un anno. 

Un testo solo all’apparenza leggero e banale, che non fa sconti a nessuno, invitando in realtà a riflettere e informarsi meglio su tutto quanto sta accadendo intorno a noi da Marzo 2020. Ancora una volta una scommessa vinta da LIBER theatrum e dal suo regista Diego Marangon, assieme ai suoi quasi venti infaticabili interpreti e a Stefano Hutter per la curatissima parte tecnica.

Da applausi le fantastiche foto che è possibile vedere sui profili social del gruppo teatrale ventimigliese, autore Fabio Acquista.

SORELLE BANDIERA
COVIDDI finale bandiera
BOMBA

LIBER theatrum sarà nuovamente protagonista anche Giovedì 12 Agosto ore 21.30, nell’ambito del Festival di arti varie “HanburycheSPETTACOLO!”21 con il gruppo “Baci & Abbracci” con uno spettacolo-reading di parole e musica dedicato ai libri del cuore. “E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE” il titolo con l’accompagnamento musicale di Angelica MURANTE al piano e Giulio COZZARI al violoncello.  

Il gruppo “Original” sarà invece nuovamente in scena Lunedì’ 23 Agosto all’Auditorium di Ospedaletti con “I PICCOLI PIACERI DELLA VITA” e nel tardo pomeriggio di Domenica 19 Settembre a Vallebona, per riprendere la bella tradizione del saluto all’Equinozio d’Autunno, con “VITTIME O CARNEFICI” spettacolo di teatro diffuso tra piazzette e carruggi.

Tutti spettacoli differenti per altrettante situazioni teatrali diverse, a conferma del costante lavoro e attenzione alla realtà che ci circonda, che da sempre caratterizza il lavoro del gruppo ventimigliese.

INFO: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com


Grande attesa per “COVIDDI TUTTU L’ANNU”

Grande attesa per “COVIDDI TUTTU L’ANNU” nuovissimo spettacolo che segna il ritorno in scena di LIBER theatrum con il gruppo “Original”. Appuntamento fissato a Perinaldo SABATO 17 Luglio alle ore 21.30 in Piazza San Nicolò e in replica Sabato 4 Settembre ai Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia. Lavoro teatrale dal titolo originale e sorprendente, dedicato al particolare momento storico che tutti noi stiamo vivendo, per cercare innanzitutto di smitizzare, almeno in parte, la pandemia che ci ha colpiti.Spettacolo divertente e scoppiettante, al di là dell’argomento scelto, certo anche drammatico nelle sue reali e recenti vicende, rappresenta il primo di una trilogia “in divenire” (che verrà completata e portata sul palco con altre due ulteriori produzioni nel prossimo Autunno) avente per oggetto la situazione sociale e sanitaria in cui anche l’Italia si trova da ormai troppi mesi a questa parte. A tratti dissacrante e per alcuni versi provocatorio, il testo non fa sconti a nessuno, invitando in realtà  a riflettere e informarsi meglio su tutto quanto sta accadendo intorno a noi da Marzo 2020. Incongruenze, contraddizioni, decisioni quasi indecifrabili, comportamenti assurdi, difficilmente catalogabili e talvolta incomprensibili, a livello sanitario e governativo, ma anche nella risposta della comunità e dei cittadini, certo stanchi e sfiduciati per la situazione in essere.Come sempre un lavoro corale con quasi venti interpreti in scena per una serata che non lascerà certo indifferenti. La regia come di consueto è di Diego Marangon, service luci e audio a cura di Stefano Hutter.


LIBER theatrum sarà protagonista anche Giovedì 12 Agosto ore 21.30, nell’ambito del Festival di arti varie “HanburycheSPETTACOLO!”21 con il gruppo “Baci & Abbracci” con uno spettacolo-reading di parole e musica dedicato ai libri del cuore. “E QUINDI USCIMMO A RIVEDER LE STELLE” il titolo con l’accompagnamento musicale di Angelica MURANTE al piano e Giulio COZZARI al violoncello.  Il gruppo “Original” sarà invece nuovamente in scena Lunedì’ 23 Agosto all’Auditorium di Ospedaletti con “I PICCOLI PIACERI DELLA VITA” e nel tardo pomeriggio di Domenica 19 Settembre a Vallebona, per riprendere la bella tradizione del saluto all’Equinozio d’Autunno, con “VITTIME O CARNEFICI” spettacolo di teatro diffuso tra piazzette e carruggi.Tutti spettacoli differenti per altrettante situazioni teatrali diverse, a conferma del costante lavoro e attenzione alla realtà che ci circonda, che da sempre caratterizza il lavoro del gruppo ventimigliese.

INFO: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.liber.theatrum.com


Immagine

Hanbury 21 che spettacolo!


LIBER theatrum torna in scena!

Con l’arrivo dell’Estate e l’allentamento delle misure sanitarie di prevenzione a causa del Covid, anche LIBER theatrum è felice di annunciare il suo ritorno sulle scene, che avverrà in alcune località dell’estremo Ponente ligure e ancor prima con la cura e l’organizzazione di “HanburycheSPETTACOLO!” – teatro in movimento e concerti d’estate – giunto al suo settimo anno di vita.

Un Festival di arti varie che, da Sabato 10 Luglio a Domenica 4 Settembre, sarà ospitato nella splendida cornice dei Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia in frazione Mortola Inferiore, praticamente al confine con la Francia, con un calendario assai articolato e ciò, nonostante il poco tempo a disposizione e le incertezze continue. Due concerti d’estate, due serate teatrali, una presentazione libraria e, in collaborazione con la Cooperativa Omnia, quattro passeggiate con aperitivo all’imbrunire in una location assolutamente esclusiva. Oltre alla consueta ospitalità offerta dall’Università degli Studi di Genova e al naturale supporto logistico dei Giardini Hanbury, anche quest’anno alla manifestazione è stato garantito il patrocinio del Comune di Ventimiglia e il consueto e costante sostegno di COOP Liguria (quest’anno esteso a tutte le attività del sodalizio culturale ventimigliese). Confermato anche il supporto specifico come partner mediatico di RADIO NIZZA (la radio ufficiale della Camera di Commercio italiana a Nizza, dedicata in particolare a tutti gli italiani che vivono e si trovano per turismo in Costa Azzurra). La grande novità di questa nuova edizione è invece la sinergia, a livello organizzativo, con PRIMAQUINTA, la realtà artistica siciliana che fa capo all’attore e regista Aldo Rapè, con cui LIBER theatrum da qualche anno collabora e produce spettacoli teatrali ed eventi vari. 

  Oltre a tutto ciò Sabato 17 Luglio a Perinaldo, LIBER theatrum esordirà con un divertente e dissacrante spettacolo, il primo di una trilogia “in divenire” (che verrà completata e portata sul palco con altre due ulteriori produzioni in Autunno) dedicata alla situazione sociale e sanitaria in cui anche l’Italia si trova da più di un anno a questa parte. “COVIDDI TUTTU L’ANNU” l’originale e sorprendente titolo scelto dal regista Diego Marangon a preannunciare una serata scoppiettante, ma che al tempo stesso inviterà alla riflessione e a informarsi meglio su tutto quanto sta accadendo intorno a noi.

Lunedì’ 23 Agosto invece appuntamento all’Auditorium di Ospedaletti per uno spettacolo di tutt’altro genere: “I PICCOLI PIACERI DELLA VITA” il titolo evocativo a creare un’atmosfera ovattata e soffusa, dedicata alla malinconia delle cose minimaliste, molte purtroppo andate perdute e di cui, soprattutto in questi mesi di pandemia, abbiamo tanto sentito la mancanza e la nostalgia.   Nel tardo pomeriggio di Domenica 19 Settembre a Vallebona, infine, a riprendere la bella tradizione del saluto all’Equinozio d’Autunno, per dire arrivederci all’Estate che ci lascerà e benvenuto all’Autunno in arrivo, una versione particolare di teatro diffuso con “VITTIME O CARNEFICI”. Uno spettacolo che, tra il serio e il faceto, indagherà su tutte quelle frustrazioni personali che ognuno di noi si porta dentro nella vita quotidiana, pronte a esplodere nel momento più inaspettato. Risate, ma anche sorrisi amari, per uno spettacolo che è lo specchio della società attuale, pronta a riversare sugli altri anche le proprie responsabilità.  Tre spettacoli differenti per tre situazioni teatrali diverse, a conferma del gran lavoro che in quest’ultimo anno, nonostante le difficoltà logistiche, è stato portato avanti dal gruppo ventimigliese.


  Per INFO e prenotazioni: cell 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com – www.libertheatrum.com


LIBER THEATRUM BARCOLLA MA NON MOLLA!!!

non spegniamo la luce

Anche il gruppo ventimigliese di LIBER theatrum partecipa, come può, all’iniziativa “FACCIAMO LUCE SUL TEATRO” promossa oggi 22 Febbraio da U.N.I.T.A. (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivi) sostenuta anche dal grande attore italiano Pierfrancesco FAVINO.

Noi non abbiamo un teatro nostro da illuminare e tenere aperto, come invece accadrà questa sera in tutta Italia dalle ore 19.30 alle ore 21.30. Non abbiamo a disposizione cioè il luogo più adatto dove prepararci, fare e ripetere le prove per poi mettere in scena i nostri spettacoli. Ma partecipiamo ugualmente a questa nobile iniziativa di presidio dei teatri in Italia, affinché questi tornino simbolicamente a essere ciò che da 2500 anni sono sempre stati: piazze aperte sulla città e motori psichici della vita di una comunità. Il luogo deputato a incontrare quella parte essenziale e indispensabile di ogni spettacolo senza la quale il teatro semplicemente non è: il PUBBLICO!

Quel pubblico che noi invece troviamo ad aspettarci ogni volta in una location diversa, spesso all’aperto.

A partire da oggi e nei giorni a seguire, è allora proprio ricordando i nostri innumerevoli spettacoli itineranti, portati in scena in questi anni soprattutto nel periodo estivo, dove il pubblico oltre agli attori e alle attrici in scena quasi si inseguono, spostandosi in luoghi spesso incantevoli e sorprendenti, che diamo il nostro apporto a questa iniziativa, non tanto di protesta, ma di sensibilizzazione del problema legato alla non possibilità di lavorare e/o di praticare con passione nel mondo dell’arte e della cultura ciò che ci piace di più fare.

Per emozionarci ed emozionare. Per sentire il respiro del pubblico e che cosa risuona dentro di noi. Per comunicare ai nostri affezionati spettatori che noi ci siamo, resistiamo, ci stiamo comunque preparando, non molliamo e non vediamo l’ora di tornare a vedere i vostri sguardi e sorrisi, a sentire i vostri cuori battere con noi, a sentire le vostre risate, a cogliere la commozione nei vostri occhi.

“Noi facciamo teatro perché la vita non ci basta”…

Soprattutto e ancor di più lo vogliamo fare ORA!!!


Un’esperienza inquietante e indimenticabile…

flyer-page-001

Con la risoluzione n° 60/7 1° Novembre 2005 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite oggi, il 27 Gennaio, è diventata la ricorrenza internazionale celebrata ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. E’ stata scelta questa data simbolica perché in quel giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, il più vasto e terribile campo di sterminio tra gli innumerevoli, presenti in molti paesi dell’Europa occupata dalle forze dell’Asse, in cui si realizzò il più grande genocidio della Storia perpetrato dalla barbarie del regime nazifascista durante la Seconda Guerra mondiale. E oggi 27 Gennaio 2021 – per la prima volta dal 2014 – per l’impossibilità di accedere ai teatri a causa dell’emergenza sanitaria causata dal COVID, LIBER theatrum non porterà in scena un suo spettacolo dedicato a questa commemorazione. Sono stati sette anni in cui si sono realizzati sette diversi, emozionanti e indimenticabili lavori teatrali, ogni volta affrontando un tema diverso di questa terribile tragedia umana. Spettacoli sempre apprezzati dal numeroso pubblico presente in sala, cui aggiungere ogni anno quasi cinquecento studenti delle scuole medie superiori dell’estremo Ponente ligure. Un’esperienza che ha lasciato un segno indelebile in tutti noi di LIBER theatrum e non solo…   Da oggi e per i prossimi giorni ricorderemo una per una queste sette incredibili esperienze che hanno accompagnato il nostro stare insieme e le nostre coscienze. Iniziammo tra il 27 e il 30 Gennaio 2014 con quattro repliche di “CON I MIEI OCCHI” regia di Diego Marangon. Una mega produzione che ha visto salire sul palco 20 interpreti più 15 ballerine con le coreografie di danza curate da Michela Andreoli di M.E.T.A.DANZA. Uno spettacolo in cui gli stessi spettatori sono diventati essi stessi protagonisti attivi di “un viaggio allucinato nel più allucinante dei viaggi”. Uno spettacolo preceduto pochissimi giorni prima dall’emozionantissimo incontro con Enrico VANZINI, militare italiano, fatto prigioniero dai tedeschi dopo l’8 settembre del 1943, inviato ai lavori forzati a Ingolstadt in Germania e dopo un tentativo di fuga ripreso e condannato a morte a Buchenwald, pena in seguito commutata con l’internamento nel campo di concentramento a Dachau. Uno dei pochi e ultimissimi reduci ancora in vita sopravvissuti alla barbarie dei lager nazisti. Su questa terribile esperienza Vanzini ha scritto, con il giornalista Roberto BRUMAT, il libro “L’ultimo sonderkommando italiano. A Dachau ero il numero 123343” Rizzoli editore. Solo pochi mesi prima, per poter vedere con i propri occhi e rivivere in qualche maniera l’angoscia di quegli anni, soprattutto per cercare di entrare nello spirito e cogliere meglio quelle che sarebbero diventate le atmosfere del primo spettacolo dedicato alla SHOAH, tutto LIBER theatrum fece visita al campo di concentramento di Mauthausen in Austria, soprannominato “il cimitero degli Italiani” e terribilmente famoso e conosciuto perché caratterizzato dai suoi 186 gradini che ne formavano la famigerata “scala della morte” scavata nella roccia della collina su cui sorgeva il campo e che collegava una cava sottostante, aperta nel ventre dell’altura, per l’estrazione del granito. Un’esperienza inquietante e indimenticabile…


Dopo il grande successo di domenica scorsa a Ventimiglia al Forte dell’Annunziata con lo spettacolo “UnoNoveSeiOtto – Che anno!” evento collaterale della mostra “68 e dintorni” che resterà aperta fino a Domenica 31 Marzo, “LIBER theatrum” torna protagonista anche nel prossimo fine settimana quando – Domenica 31 alle ore 19 – con lo spettacolo “IL VIAGGIO: Un viaggio nel viaggio” chiuderà “Incontri e intrecci”, tema della IV^ edizione del Festival di Primavera organizzato all’Ecovillaggio di Torri Superiore, con il patrocinio del Comune di Ventimiglia.

“IL VIAGGIO” con la regia di Diego Marangon, intensa ed emozionante performance di monologhi teatrali ‘intrecciati’ coglie in pieno il senso del tema del festival di quest’anno, essendo espressamente dedicato e incentrato sulla vicenda dei migranti ‘di ieri e di oggi’. Quindi continui e costanti ‘incontri e intrecci’, un vero e proprio ‘viaggio nel viaggio’, un lavoro corale per costringerci una volta di più a riflettere e meditare, in maniera anche poetica e lirica, grazie alle parole di Erri De Luca, ma anche ascoltando quelle scritte dai tanti migranti che hanno cercato di attraversare innanzitutto il Mediterraneo, sulla più grande tragedia umana ed emergenza umanitaria dei nostri giorni. Il viaggio di chi cerca scampo: dalla guerra, dalla violenza, dalla fame, dalla mancanza di lavoro e soprattutto di speranza per un domani possibile e migliore per se e i propri figli, oggi come un tempo per gli Italiani.

A dare voce a tanti, troppi, esseri umani inascoltati: Cinzia Guglielmi, Laura Sibilla, Lucia Lombardi, Marina Pratelli, Marinella Lanteri, Monica Giannini, Monica Gragnani, Valentina Bruno, Giuseppe Famà e lo stesso Diego Marangon. 

La quarta edizione del Festival di Primavera – dalle ore 18.00 del 29 Marzo con l’aperitivo di benvenuto alla chiusura con la cena del 31 Marzo – sarà una kermesse di musica, danze, laboratori, passeggiate nella natura, discipline olistiche, teatro e animazione per grandi e piccoli, oltre a pranzi e cene in compagnia! In occasione dei 30 anni di vita dell’Ecovillaggio di Torri Superiore sono stati quindi organizzati tre giorni di “Incontri e intrecci” per iniziare la primavera con uno sguardo nuovo e diverso.

INFO: TEL. 0184 215504 – info@torri-superiore.orgwww.torri-superiore.org

viaggio nel viaggio


UnoNoveSeiOtto che anno!

LOCANDINA 2019

Nuovo impegno artistico per “LIBER theatrum” previsto per Domenica 24 Marzo alle ore 16.00 a ingresso libero e gratuito a Ventimiglia nella suggestiva cornice del Forte dell’Annunziata, quale evento collaterale della interessante mostra “68 e dintorni – una storia vera diventata leggenda” che sarà ospitata nella sala Azaretti del Forte da Sabato 23 (alle ore 17.00 l’inaugurazione e la presentazione dell’evento, tutto seguito da un brindisi) sino a Domenica 31 Marzo 2019.
“UnoNoveSeiOtto che anno!” il titolo dello spettacolo pensato e creato in occasione della ricorrenza del cinquantenario del ’68, che ora viene riproposto in occasione del riallestimento di una mostra che ha avuto grande successo, nella sua originaria installazione, lo scorso anno al Forte di Santa Tecla a Sanremo.
Anche Diego Marangon, regista dello spettacolo, e il gruppo teatrale ventimigliese hanno scelto di dedicare attenzione e impegno ad un anno indimenticabile e memorabile, costellato di eventi importanti e particolari, tragici, drammatici, ma anche divertenti e disimpegnati, che hanno segnato un’epoca, in Italia ma anche nel resto del mondo. Non solo quindi uno sguardo attento, approfondito e bipartisan sul movimento politico del ’68, ma pure la sorpresa e talvolta il sorriso dettato da avvenimenti anche sconosciuti che in tanti forse hanno dimenticato.
Innumerevoli le citazioni e i ricordi, le notizie e i riferimenti, frutto di un lavoro certosino che, giocoforza, ha costretto gli autori a fare scelte anche difficili e sofferte, per uno spettacolo corale, che verrà proposto nelle sale sotterranee del Forte, in una cornice quindi assolutamente originale che verrà altrettanto sfruttata in maniera inconsueta.
Dal Forte di Santa Tecla al Forte dell’Annunziata, da una fortezza all’altra, da un Museo ad un altro, il ’68 viene messo in mostra per permettere a chi lo ha vissuto, ma anche a chi ne ha solo sentito parlare, di immergersi in un momento storico che ha segnato, in varia misura, il destino e la vita di tanti.

INFO: cell. 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.com –


Grande successo “Il coraggio delle Donne”

Bordighera: grande successo per lo spettacolo 'Il Coraggio delle donne' ieri al Palazzo del Parco (Foto)

http://www.sanremonews.it/2019/03/10/mobile/leggi-notizia/argomenti/eventi-1/articolo/bordighera-grande-successo-per-lo-spettacolo-il-coraggio-delle-donne-ieri-al-palazzo-del-parco-f.html?fbclid=IwAR19HHxQQon8CbtN8N4viGXf48wWKJ9fQrAuQU-gLTae9Gm7qp4q8q_-aZ8

foto Eugenio CONTE


Immagine

“IL CORAGGIO DELLE DONNE”

@@ il coraggio delle donne 2019


ITALIANI BRAVA GENTE . LE FOTO

GRAZIE AD EUGENIO CONTE PER LE MAGNIFICHE IMMAGINI


ITALIANI BRAVA GENTE

fronte locandinaretro lovandina


PINUCCIO storia di un caruso di e con Aldo RAPE’

POSTI LIMITATI !!!!


OPEN DAY 2018-2019 corsi di teatro

Chiusa la stagione estiva, per l’Associazione Culturale ‘LIBER theatrum’ è ora di dedicarsi ai nuovi progetti e all’apertura dei consueti corsi di recitazione per bambini, ragazzi e adulti. Già fissato l’“Open day” riservato a questi ultimi, sarà Mercoledì 10 Ottobre alle ore 20.00 presso il “teatrino” di Via San Rocco 16 a Vallecrosia, per offrire una nuova possibilità a chi si vuole avvicinare al mondo del teatro e scoprirne i segreti, ma soprattutto il fascino.

open day 2018 2019

Oltre alle numerose e continue iniziative ed eventi culturali in programmazione per i prossimi mesi, sono quindi ufficialmente aperte le iscrizioni ai corsi teatrali per la stagione 2018-2019 che permetteranno a chi lo desidera di cimentarsi nell’arte della recitazione prevedendo corsi, ma anche laboratori e workshop estemporanei con attori e registi professionisti, la cui calendarizzazione è in via di definizione proprio in questi giorni.

Telefonando al 338 6273449 oppure scrivendo all’indirizzo mail liber.theatrum@gmail.com e visitando il sito www.libertheatrum.com sarà possibile non solo già iscriversi, ma anche avere informazioni, ottenere dettagli e chiedere le delucidazioni necessarie.

Gratuito, senza impegno e libero a tutti sarà l’accesso ai primi due incontri per consentire a chiunque di prendere visione direttamente e comprendere “al meglio” di che cosa si tratta e ricevere tutte le informazioni utili per decidere se iniziare o meno l’avventura teatrale a partire dalla metà di ottobre.

Come gli anni scorsi, a guidare i gruppi sarà Diego Marangon, vera anima di “LIBER theatrum” attore e regista, sempre più gratificato dai risultati raggiunti in questi anni e anche in questo ricchissimo 2018 che ha visto affidare al gruppo ventimigliese anche la Direzione Artistica della stagione teatrale della Città di Bordighera e in attesa, ci si auspica, della riconferma anche per il 2019.

Ancora una volta si rinnova quindi un’offerta formativa sempre molto apprezzata da chi si vuole avvicinare al mondo del teatro, per sperimentare la propria predisposizione o soddisfare desiderio e curiosità latenti, così come hanno fatto nel corso degli anni innumerevoli allievi e corsisti, alcuni dei quali sono diventati una colonna portante di quella che ormai è diventata una vera e propria ‘compagnia teatrale’ che anche quest’anno ha mietuto successi e riconoscimenti, oltre a creare bellissime collaborazioni artistiche e umane anche con altre e diverse realtà teatrali e non solo.

Anche quest’anno si è quindi alla vigilia di un cammino lungo e articolato, che certamente richiederà impegno, costanza, serietà e dedizione, ma che ancora una volta, riuscirà a regalare soddisfazioni, gratificazioni e grandi sorprese, offrendo stimoli ed entusiasmo, solleticando e sollecitando la curiosità di coloro che decideranno di iscriversi per cogliere quei risultati che da anni vengono raggiunti brillantemente, vincendo con successo una sfida personale affascinante e arricchente. Un percorso dedicato al corpo ed alla voce, fatto di esercizi corporei e giochi teatrali, improvvisazioni e lavoro sull’intenzione, che permetterà agli aspiranti attori di esplorare e sperimentare soprattutto la propria sfera emozionale, per riuscire a mettere in scena la parola drammaturgica e trasmettere al meglio un messaggio, facendo vibrare le corde emotive degli spettatori, in un viaggio metaforico che, come al solito, porterà alla messa in scena di un saggio finale.

INFO: 338 6273449 / liber.theatrum@gmail.com/ www.libertheatrum.com


” 2 di UNO ” VALLEBONA

Conclusasi nel migliore dei modi, sabato scorso ai Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia, ‘HanburycheSPETTACOLO!’, la quinta edizione del Festival di Teatro in movimento e Concerti d’estate, con la direzione artistica di “LIBER theatrum”, per il gruppo teatrale ventimigliese è ora di concludere anche ufficialmente i numerosi impegni estivi.

Appuntamento fissato per Domenica 23 settembre alle 17.30, con il patrocinio e il contributo del Comune di Vallebona, a celebrare l’Equinozio d’Autunno e a ingresso gratuito, quando con la regia di Diego Marangon, andrà in scena ‘Due di uno’ spettacolo di teatro diffuso tra i carrugi del borgo e viaggio più comico che serio negli equinozi dell’animo umano. A seguire “brindisi” in Musica con “The OPS” per salutare l’Estate che parte e l’Autunno che arriva…

 

Ancora un nuovo spettacolo che accompagnerà gli spettatori nei carrugi di Vallebona, a scoprire angoli inconsueti e affascinanti, indagando in maniera più comica che seria nei vari aspetti della natura umana, prendendo spunto dalla data dell’Equinozio d’Autunno, segno di confine tra l’Estate che finisce e l’Autunno che comincia e giorno in cui le ore di luce sono uguali a quelle di buio. Quel confine così labile presente anche in ognuno di noi se riferito ai grandi temi e contraddizioni dell’esistenza umana, ma anche alle piccole cose. Dall’amore/odio al riso e pianto, dall’essere amici o nemici, alla solitudine in alternativa alla compagnia. Senza dimenticare di dare uno sguardo all’onestà, alla felicità, ma anche all’eterna “battaglia” tra grassi e magri e tra alti e bassi, soprattutto della vita…

Un modo originale per chiudere, quindi, un’estate teatrale impegnativa e varia che ha visto “LIBER theatrum” portare in scena numerosi spettacoli disseminati tutti in suggestive location dell’estremo Ponente ligure: dai Giardini Hanbury al Teatro Romano di Ventimiglia, dalla Chiesa Anglicana di Bordighera al bel borgo di Perinaldo per chiudere nuovamente con Vallebona, sempre molto attenta a valorizzare il suo centro storico.

INFO: 3386273449 – liber.theatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com


Immagine

2diUNO VALLEBONA

2diUNO_Loc_09-1


BERGALLOcosa succede domani a Ventimiglia?

SETTANTACIDA’TANTO


“settantacidàtanto” ULTIMA REPLICA!

ULTIMA REPLICA!!!!!

Si conclude Sabato 8 Settembre alle ore 21.15, nella splendida ambientazione dei Giardini Botanici Hanbury di Ventimiglia, in frazione La Mortola Inf.re, praticamente al confine con la vicina Francia, con l”attesissima replica dello spettacolo di teatro diffuso per ridere sotto le stelle “settantacidàtanto” la quinta edizione di “HanburycheSPETTACOLO!”18. In scena il gruppo di “LIBER theatrum” in sinergia con “Gli Spiazzati” di Genova, frutto della collaborazione artistica tra Diego Marangon e il noto attore e autore genovese Alessandro Bergallo (volto noto anche del Teatro della Tosse) che insieme ne hanno curato la regia ed entrambi protagonisti anch’essi dell’originale lavoro artistico.

Fissato in una data storica per l’Italia, in cui ricorre infatti il 75° anniversario della firma dell’Armistizio del governo Badoglio con gli Alleati della seconda guerra mondiale, lo spettacolo è peraltro dedicato a un’altra tappa fondamentale del nostro paese. Quest’anno infatti ricorrono i settant’anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana.

settanta foto

Sotto la direzione artistica di “LIBER theatrum” anche quest’anno il Festival di “Teatro in movimento e Concerti d’estate” ma non solo… ha portato ai Giardini Hanbury una decina di interessanti eventi apprezzati e seguiti dal numeroso pubblico, che ancora una volta ha goduto dell’ospitalità dell’Università di Genova, del patrocinio e del contributo della Città di Ventimiglia e di Regione Liguria, oltre che del sostegno di COOP Liguria, Fogliarini arredamenti e Cactusmania e dell’apporto mediatico di RadioNizza, blog per gli Italiani in Costa Azzurra.

Dopo il successo delle precedenti edizioni con “Il Principe Piccolo” e “Tutta colpa di Troia” ancora un divertente e originale spettacolo, che si articolerà in un curioso viaggio nelle contraddizioni e particolarità della nostra Carta Costituzionale, secondo molti bisognosa di revisione e correzioni per adeguarsi ai tempi, certamente cambiati in questo lungo lasso di tempo, all’indomani della fine del secondo conflitto mondiale e della caduta del Fascismo.

Appuntamento per gli spettatori fissato alle ore 21.15 nel piazzale davanti alla Villa, dove verranno formati i gruppi che verranno accompagnati al chiar di luna alle varie postazioni disseminate nei giardini in una ambientazione unica e straordinaria e risate intelligenti assicurate, grazie alla verve di Alessandro Bergallo e di una ventina di attori in scena, ad animare un luogo unico e magico, ancor più la sera al calare del buio. Il tutto distribuito in quasi una decina di postazioni create appositamente per mettere in scena i testi, che permetteranno di ripercorrere insieme la storia della carta fondamentale dell’Italia e dei suoi cittadini. Rivisitata, analizzata, anche un po’ presa in giro nelle sue contraddizioni e talvolta strane affermazioni istituzionali.

Un vero e proprio viaggio attraverso gli articoli dedicati al mondo del lavoro, come a quello della tutela dei suoi confini nazionali, della libertà di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di informazione e della tutela della salute, senza dimenticare la storia con cui è nata la “madre di tutte le leggi italiane” e il nostro bello e amato inno nazionale.

Scenografie e costumi di Luciana Sgaravati e Moreno Campodoni; assistente di produzione Chiara Quaranta. allestimenti tecnici e scenici “VAMA Service servizi per lo spettacolo”.

INFO: 3386273449 – libertheatrum@gmail.com www.libertheatrum.com

L’ingresso è a pagamento: intero € 12 – ridotti € 10 – gratuito per i bimbi sino a 6 anni)

LOCANDINA HANBURY


settantacidàtanto

ULTIMA REPLICA…

LOCANDINA HANBURY


DELL’ AMORE LE PAROLE

IMG-20180828-WA0002

Con “Dell’amore le parole” – spettacolo teatrale-musicale per la regia di Diego Marangon – anche “LIBER theatrum” sarà tra i protagonisti dell’estate di eventi della Città di Ventimiglia pensati nella ineguagliabile cornice del finalmente recuperato Teatro Romano di Ventimiglia.
Appuntamento fissato per Venerdì 31 Agosto alle ore 21.30 per uno spettacolo in cui parole e musica si intrecceranno, accompagnando lo spettatore in un viaggio emozionante grazie alle parole che poeti e scrittori hanno dedicato all’Amore e alle sue infinite sfaccettature, al suo linguaggio universale, ma anche alle sue nuove forme di espressione. Quell’Amore che, ispirato anche dal luogo e dalle sua atmosfera suggestiva, sarà in grado di trasportare lo spettatore in contesti e tempi assai distanti tra loro. L’Amore, che da sempre e costantemente è motore e volano della vita delle donne e degli uomini, sempre alla ricerca dell’emozione vera e sorprendente in grado di dare un vero senso all’esistenza di noi tutti.

IMG-20180828-WA0003
Un viaggio inaspettato e sorprendente: dall’Amore infinito, semplicemente bello e vero, quasi etereo, a quello drammatico e non corrisposto, capace di trasformarsi anche in odio; dall’Amore idealizzato, tipico del Medio Evo, a quello triste, disperato, anche luttuoso; dall’Amore “per fortuna” anche divertente, giocoso e gioioso a quello fallimentare e abbandonato.
Tutte facce della stessa medaglia e tutto attraverso le parole di Erri De Luca, ma anche di Stefano Benni e del cantautore Roberto Vecchioni, dedicate alla grande poetessa Alda Merini; utilizzando il sarcasmo sferzante di Nicanor Parra e le dolci carezze di Idea Villarino; ricordando le passioni di Emily Dickinson e di Elizabeth Browning, senza dimenticare l’amore sconfitto di Soren Kierkegaard o quello sconfinato e iperbolico di Wystan Auden e naturalmente di Nazim Hikmet. Uno sguardo curioso ed originale sull’Amore inframmezzato dalla musica, che accompagnerà costantemente lo spettacolo, grazie alle note e alle voci di Cinzia DURANDO, Elia MARCHESI e Simone GUERRUCCI, eccezionalmente presenti per l’occasione, ad immergere ulteriormente e magicamente gli spettatori in un luogo finalmente tornato ad essere fruibile, facendo diventare ancora più accattivante un’atmosfera già naturalmente affascinante.
In scena, oltre a loro, le voci recitanti di Alessandra SORRENTI, Cinzia GUGLIELMI, Claudio VECCHIO, Emilia SERPICO, Laura SIBILLA, Marina PRATELLI, Marinella LANTERI, Monica GIANNINI, Monica GRAGNANI, Moreno CAMPODONI, Stella PERRONE e Valentina BRUNO. Regia di Diego MARANGON. Tecnico audio Stefano HUTTER. L’ingresso è fissato ad € 12,00 (ridotti € 10,00).

INFO: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.comhttp://www.libertheatrum.com


settantacidàtanto ancora due repliche….

36403139_1034784760003986_3203617579260182528_o

Ieri sera la prima,

pubblico divertito ed entusiasta

ancora due occasioni per non perdervi l’occasione di una serata divertente in una splendida cornice…

Si replica questa sera e domani sera!!!

E se volete essere sicuri di trovare parcheggio per vedere “Settantacidàtanto“……potete salire a Perinaldo e cenare li, oltre ai ristoratori del paese anche la ProLoco Perinaldo potrà deliziarvi con le proprie prelibatezze già dalle 19,00…

…il servizio Bar & Ristoro sarà disponibile anche dopo lo spettacolo.

 

Alcuni commenti da Facebook

SETTANTACIDATANTO con Alessandro Bergallo e gli attori di Liber Theatrum. Uno spettacolo pieno di contenuti e insieme divertente , molto bello, bravissimi gli interpreti.

Andate tutti a Perinaldo, vale assolutamente la pena!

Confermo…. bello divertente e finale travolgente 🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩

Da non perdere….merita… divertente … avanti tutta ragazzi

Grazie Mille!! Bravissimi tutti!

Due ore di puro divertimento… grazie ragazze e ragazzi di Liber teathrum e grazie Alessandro Bergallo!!!👏👏👏👏… andate a vederlo… non ve ne pentirete!!

 

Vi aspettiamo numerosi!!!!!!

finale


settantacidàtanto ancora due repliche…

36403139_1034784760003986_3203617579260182528_o

Ieri sera la prima,

pubblico divertito ed entusiasta

ancora due occasioni per non perdervi l’occasione di una serata divertente in una splendida cornice…

Si replica questa sera e domani sera!!!

E se volete essere sicuri di trovare parcheggio per vedere “Settantacidàtanto“……potete salire a Perinaldo e cenare li, oltre ai ristoratori del paese anche la ProLoco Perinaldo potrà deliziarvi con le proprie prelibatezze già dalle 19,00…

…il servizio Bar & Ristoro sarà disponibile anche dopo lo spettacolo.

 

Alcuni commenti da Facebook

SETTANTACIDATANTO con Alessandro Bergallo e gli attori di Liber Theatrum. Uno spettacolo pieno di contenuti e insieme divertente , molto bello, bravissimi gli interpreti.

Andate tutti a Perinaldo, vale assolutamente la pena!

Confermo…. bello divertente e finale travolgente 🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩

Da non perdere….merita… divertente … avanti tutta ragazzi

Grazie Mille!! Bravissimi tutti!

Due ore di puro divertimento… grazie ragazze e ragazzi di Liber teathrum e grazie Alessandro Bergallo!!!👏👏👏👏… andate a vederlo… non ve ne pentirete!!

 

Vi aspettiamo numerosi!!!!!!

finale